Gen
19
Dom
Budoia (PN) – Dom 19 Gennaio 2020 @ Teatro Comunale ex Latteria (Dardago)
Gen 19@17:00
I PAPU in “Sproloqui sull’Arte”
Teatro Comunale – Via Castello, 2
Dardago – Budoia PN
Ore 17.00

Info: Odeia Associazione Culturale – cell. 347 1712020

Prevendita biglietti: Merceria Marilù – piazza Umberto I, 25 BUDOIA (PN)
orari 8.30 – 12.30 | 15.30 – 19.30 da martedì a sabato

Biglietteria al Teatro APERTA UN’ORA PRIMA DELLO SPETTACOLO

 

La parola ARTE l’abbiamo pronunciata molte volte nella nostra vita, tanto quanto le parole CULTURA, PACE e AMORE.
Prima o poi ce ne siamo più o meno tutti riempiti la bocca. Si sa però che noi esseri umani siamo onnivori, per cui quando la parola ARTE compie il percorso inverso, cioè esce dalla nostra bocca, non sempre ci rendiamo conto di quello che stiamo dicendo.
Gli Sproloqui de I PAPU tentano, più sul faceto che sul serio, di illuminare il termine ARTE con il faro dell’ironia, ripercorrendo a grandi falcate la Storia del Museo civico di Pordenone e riservando una specialissima attenzione alle opere del suo più noto rappresentante del periodo rinascimentale, quel Giovanni Antonio de’ Sacchis che è passato alla storia come “IL PORDENONE”.

 

COME RAGGIUNGERCI

Gen
23
Gio
Paese (TV) – Giov 23 Gennaio 2020 @ Cinema Teatro Manzoni
Gen 23@20:45

 

I PAPU in “A che punto è la rotta?”

Paese (TV)

Cinema Teatro Manzoni – Via C. Battisti, 21

Ore 20.45

Informazioni e prenotazioni 0422 452218

iPapu – A Che punto è La Rotta?

Cercando delle alternative alle domande “Ma dove siamo arrivati?” e “Dove andremo a finire?”,
abbiamo trovato in “A che punto è la rotta?” una sintesi piuttosto efficace.
Forse addirittura un punto d’incontro. Una specie di pausa-caffè tra il bilancio consuntivo e quello preventivo della nostra vita, sempre più soffocata da lacci e lacciuoli, stage e tirocinii, Password e Username.
E’ la descrizione deformata di una società, la nostra, abituata a prendersi un po’ troppo sul serio, immersa nelle convenzioni e perennemente ondeggiante tra rimpianto e preoccupazione.Uno specchio ridondante con l’ambizione di mostrarci la realtà in modo divergente, ironico e distaccato, per farci vivere, almeno per una sera, un pochino più sereni.

Avvertenze
Gli spettatori che volessero conoscere la risposta alla domanda posta dal titolo
potranno, indipendentemente dal Paese d’origine ma tassativamente
entro l’orario di inizio, accreditarsi nella Home page, effettuare il login
e iniziare lo stage di 80 minuti lordi (60 in nero).

Precauzioni
Durante lo show sarà applicato il d.lgs. 81/08 a risposte multiple.

Controindicazioni
Può contenere tracce di cinismo e indolenza.

N.B. Agli allergici NON sarà consentita l’uscita anticipata.

COME RAGGIUNGERCI

>

Gen
30
Gio
Pordenone – Giov 30 Gennaio 2020 @ Teatro Vendramini
Gen 30@20:45

 

Spartiti & Manette
le colonne sonore dei polizieschi più famosi commentate da I PAPU

Pordenone

TEATRO VENDRAMINI
Via Beata E. Vendramini, 2

Ore 20.45

 Gabriel Fauré Consort  (instrumental ensemble)
Emanuele Lachin, direttore

 

Informazioni: 388 780 9648      info@paff.it

 

COME RAGGIUNGERCI

Gen
31
Ven
Martellago (VE) – Ven 31 Gennaio 2020 @ Ca' Della Nave - Piazza Vittoria, 14
Gen 31@21:00

 

I PAPU in “De Bes Top Off”

Martellago (VE)

Ristorante Ca’ della Nave – Piazza della Vittoria, 14

Cena (giropizza + bibita/birra media ) + spettacolo € 25.
SOLO spettacolo € 15.
Inizio cena ore 19.00
Inizio spettacolo ore 21.00

Informazioni: Nicola – 340 4957182

 

De Bes Top Off vuol essere una sorta di bilancio artistico, un entusiastico sguardo al passato rivisto però con gli occhi di oggi.

I PAPU, interpreti originali della Commedia dell’Arte in chiave moderna, hanno pensato di ripresentare una giocosa carrellata dei loro più noti personaggi, spaziando dai classici sketch di situazione alle loro più recenti caratterizzazioni, nelle quali Andrea & Ramiro riassumono, quasi fondendole assieme, tutte le loro esperienze, forgiando uno spettacolo che sarà anche una rappresentazione delle diverse tipologie e potenzialità del Comico.

Un mix di scene sul fil rouge del verosimile e dell’analisi psicologica, sempre capaci di ricreare un immaginario immediatamente riconoscibile dallo spettatore.

Una simpatica opportunità d’incontro per chi non li conosce e una ghiotta chances per i loro più recenti fans per seguire dal vivo, nel corso di una serata, l’evoluzione artistica del duo comico più recentemente cinquantenne del tr

 

COME RAGGIUNGERCI

 

Feb
8
Sab
Cavallino-Treporti (VE) – Sab 8 Febbraio 2020 @ Sala Teatrale Ca’ Savio 
Feb 8@20:45

 

I PAPU in “A che punto è la rotta?”

Cavallino-Treporti (VE)

Sala Teatrale Ca’ Savio   (Piazza Papa Giovanni)

Ore 20.45

Informazioni e prenotazioni:  ARTEVEN

iPapu – A Che punto è La Rotta?

 

Cercando delle alternative alle domande “Ma dove siamo arrivati?” e “Dove andremo a finire?”,
abbiamo trovato in “A che punto è la rotta?” una sintesi piuttosto efficace.
Forse addirittura un punto d’incontro. Una specie di pausa-caffè tra il bilancio consuntivo e quello preventivo della nostra vita, sempre più soffocata da lacci e lacciuoli, stage e tirocinii, Password e Username.
E’ la descrizione deformata di una società, la nostra, abituata a prendersi un po’ troppo sul serio, immersa nelle convenzioni e perennemente ondeggiante tra rimpianto e preoccupazione.Uno specchio ridondante con l’ambizione di mostrarci la realtà in modo divergente, ironico e distaccato, per farci vivere, almeno per una sera, un pochino più sereni.

Avvertenze
Gli spettatori che volessero conoscere la risposta alla domanda posta dal titolo
potranno, indipendentemente dal Paese d’origine ma tassativamente
entro l’orario di inizio, accreditarsi nella Home page, effettuare il login
e iniziare lo stage di 80 minuti lordi (60 in nero).

Precauzioni
Durante lo show sarà applicato il d.lgs. 81/08 a risposte multiple.

Controindicazioni
Può contenere tracce di cinismo e indolenza.

N.B. Agli allergici NON sarà consentita l’uscita anticipata.

 

COME RAGGIUNGERCI

Feb
20
Gio
Trento – Giov 20 Febbraio 2020 @ Teatro Sanbàpolis
Feb 20@21:00

 

I PAPU  in
“IncoScienza: riflessioni scientifiche sull’Universo”
di  Carlo Costantino

Ospiti al Festival  Teatro della Meraviglia

Trento
Teatro Sanbàpolis –

Ore 21.00
In replica il mattino dopo per le scuole

 

Un Festival per meravigliarsi della scienza attraverso il teatro.
Teatro della meraviglia sta per tornare!
19-29 febbraio 2020

Pagina FaceBook – Teatro delle Meraviglie Festival

Direzione artistica e scientifica di Andrea Brunello – Compagnia Arditodesio / Teatro Portland e Stefano Oss – Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche Università di Trento
Direzione organizzativa e amministrativa di Teatro Portland / Opera Universitaria di Trento

 

Lo spettacolo nasce da un progetto, denominato TeatroScienza, d’innovazione didattica nell’insegnamento-apprendimento delle Scienze. Si configura come uno strumento di stimolo e uno spunto di riflessione per il pubblico circa il ruolo svolto dalla Scienza nella società contemporanea, e si avvale di una “strategia della scoperta”: il suo scopo NON è far apprendere agli spettatori idee e concetti, ma suscitare curiosità attorno a problemi specifici, fornendo solo il bandolo di una matassa che si dipanerà poi altrove. Curiosità e disagio mettono in moto la ricerca e quindi l’apprendimento. I temi toccati spaziano dal ruolo della Scienza, alle leggi naturali, dall’epistemologia, ai nodi concettuali come la relazione micro-macro, e in qualche caso alle contraddizioni della nostra società. Lo spettacolo ha ottenuto il Patrocinio dell’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali).

Trailer Spettacolo

Temi trattati e metodologia Da spunti e suggestioni nate dalle conversazioni con una classe del secondo anno di liceo scientifico, il prof. Carlo Costantino, docente di Scienze Naturali presso il Liceo Leopardi-Majorana di Pordenone (curriculum in allegato), ha scritto un testo teatrale, in forma di dialogo a due.

I temi toccati spaziano dal ruolo della Scienza, alle leggi naturali e alla loro indagine attraverso il metodo scientifico, dall’epistemologia, ai nodi concettuali come la relazione micro-macro o la meccanica quantistica. Da un’indagine condotta tramite questionario su di un campione di più di 400 studenti-spettatori liceali, per i suoi contenuti lo spettacolo è risultato particolarmente adatto a una fascia di età scolare compresa tra i 15 e i 18 anni.

Il testo rivisita i contenuti in un’ottica particolare, quello della comicità e soprattutto dello “spiazzamento”, che agisce sullo spettatore in quella “terra di nessuno” nota, nelle teorie sull’apprendimento, come “zona di sviluppo prossimale” (Vygotskij).

 

COME RAGGIUNGERCI

Feb
22
Sab
Precenicco (UD) – Sab 22 Febbraio 2020 @ Teatro Comunale
Feb 22@21:00

 

I PAPU in “A che punto è la rotta?”

Precenicco  (UD)

Cinema Teatro Manzoni – Via C. Battisti, 21

Ore 20.45

Informazioni e prenotazioni
Biblioteca di Precenicco   0431.586274 (Stefania)
ArtivArti   3667460591 (Martina)

APERTURA BIGLIETTERIA  Due ore prima dell’inizio di ogni spettacolo.

iPapu – A Che punto è La Rotta?

Cercando delle alternative alle domande “Ma dove siamo arrivati?” e “Dove andremo a finire?”,
abbiamo trovato in “A che punto è la rotta?” una sintesi piuttosto efficace.
Forse addirittura un punto d’incontro. Una specie di pausa-caffè tra il bilancio consuntivo e quello preventivo della nostra vita, sempre più soffocata da lacci e lacciuoli, stage e tirocinii, Password e Username.
E’ la descrizione deformata di una società, la nostra, abituata a prendersi un po’ troppo sul serio, immersa nelle convenzioni e perennemente ondeggiante tra rimpianto e preoccupazione.Uno specchio ridondante con l’ambizione di mostrarci la realtà in modo divergente, ironico e distaccato, per farci vivere, almeno per una sera, un pochino più sereni.

Avvertenze
Gli spettatori che volessero conoscere la risposta alla domanda posta dal titolo
potranno, indipendentemente dal Paese d’origine ma tassativamente
entro l’orario di inizio, accreditarsi nella Home page, effettuare il login
e iniziare lo stage di 80 minuti lordi (60 in nero).

Precauzioni
Durante lo show sarà applicato il d.lgs. 81/08 a risposte multiple.

Controindicazioni
Può contenere tracce di cinismo e indolenza.

N.B. Agli allergici NON sarà consentita l’uscita anticipata.

COME RAGGIUNGERCI

Feb
29
Sab
Padova – Sab 29 Febbraio 2020 @ Barco Teatro
Feb 29@9:30

 

I PAPU in “Fratelli Unici”

Barco Teatro
Via Orto Botanico 12 – Padova

Ore 19.15 apertura cena + spettacolo

Ore 20.45 apertura bigliettteria ingresso spettacolo

Ore 21.30 INIZIO SPETTACOLO

INFO tel. +39 375 5764000 – mail: info@barcoteatro.it

 

 

Due fratelli si ritrovano davanti alla tomba del padre pochi giorni dopo la sua scomparsa. I loro caratteri così diversi, ancor prima dell’imprevedibilità delle vicende umane, li hanno divisi e tenuti lontani per molti anni. Ora però le contingenze li costringono ad un confronto davanti al quale appaiono impreparati, se non addirittura impotenti. Il pragmatico Andrea non riesce a trovare punti di contatto con l’etereo Ramiro e le invidie, i rancori e le incomprensioni di tutta una vita sembrano prendere il sopravvento. Sullo sfondo, sia quello scenografico che narrativo, la figura del padre, che nel corso della storia diventa via via sempre più definita fino a diventare il possibile trait d’union emotivo tra i due fratelli.

Fratelli Unici è un viaggio sentimentale alla ricerca del senso delle cose utilizzando gli strumenti più umani che abbiamo a disposizione: la memoria, gli affetti, l’ironia e la speranza. Il tutto al cospetto dell’unica uscita di scena con la quale prima o poi tutti ci dovremo confrontare. Una storia che acquista un originale valore aggiunto grazie alla scelta della chiave comica, sia nella scrittura che nell’interpretazione, per esprimere la complessità dell’esistenza e dei rapporti tra le persone. Ed è così che l’intera vicenda, comune ma mai banale, prende luce e si amplifica, raccontandoci un’umanità a volte goffa e divertente, a volte seria ma mai triste. Fino a diventare un surreale inno alla vita.

E, su tutto, una piccola grande domanda. Una di quelle che ci si porta dentro per tutta la vita: come si rende il peperone facilmente digeribile? Domanda alla quale forse solo la morte potrà dare risposta.

 

COME RAGGIUNGERCI

 

 

 

 

Collaboriamo con