previous arrow
next arrow
Slider

Pordenone / 8-9-10-11 Luglio 2020

Pordenone / 8-9-10-11 Luglio 2020

Quando:
07/11/2020@21:00
2020-07-11T21:00:00+02:00
2020-07-11T21:15:00+02:00
Dove:
- "Come se fosse sempre Settembre"
Contatto:
i PAPU
371 3645055

I PAPU  in
Come se fosse sempre Settembre

PORDENONE
Parco Museo Archeologico – Castello di Torre – Via Vittorio Veneto, 1

8 – 9 – 10 – 11  Luglio

ore 21.00

I biglietti si acquistano presso la Bastia del Castello di Torre dalle ore 19.30

In caso di maltempo lo spettacolo verrà annullato

 

Causa Piano Sicurezza Covid-19 i biglietti si potranno acquistare SOLO la stessa sera dello spettacolo.

Si possono prenotare i posti?   SI
1. Online cliccando il pulsante qui sotto.
2. Dal 29 Giugno, recandosi alla Bastia del Castello di Torre (Via V. Veneto, 29) dalle 15.30 alle 18.30

Quando si ritirano i biglietti?
1. Il biglietto si ritira la sera stessa dello spettacolo dalle 19.30 alle 20.45 .
2. Dopo questo orario si perde tale diritto.

L’ingresso dovrà avvenire secondo le disposizioni di legge: con temperatura corporea non superiore ai 37,5°; con l’uso delle protezioni delle vie respiratorie (non sono soggetti a questo obbligo i bambini al di sotto dei sei anni nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo delle protezioni). I componenti dei nuclei familiari potranno sedersi vicini. Si raccomanda l’accesso in modo ordinato e di mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri utenti.

Informazioni:
371.3645055  (dal 29 Giugno dalle 15.30)  –  iduepapu@ipapu.it

 

di e con    Andrea Appi e Ramiro Besa

Suoni e luci  Alberto Biasutti

Un viaggio dalla culla all’età adulta alla scoperta delle tante rogne di un mondo che non smette di essere meraviglioso.

Nella vita rischiamo spesso di farci male.
Il rischio fa parte della nostra esistenza.
E’ presente attorno a noi anche se, per fortuna, non ce ne rendiamo sempre conto.
Eliminarlo, sarebbe impossibile.
E’ però possibile ridurlo, o perlomeno è possibile avere la consapevolezza che esso si può annidare al lavoro come tra le pareti domestiche, per strada come a scuola. Punto di partenza per ottenere questo risultato e riuscire a diminuire il devastante impatto che hanno gli infortuni, è lo sviluppo di una nuova sensibilità interpersonale e di una nuova idea di comunità, dalla quale nessuno si possa dire escluso, e nella quale nessuno dovrebbe più dire: io? Ho sempre fatto così!

 

COME RAGGIUNGERCI