20 Slide DANTE
18SlideLAUDATOok
1SlideACHEPUNTOok
21 Slide PIERINO LUPO
2SlideFARESTok
3SlideCALAMARIok
4SlideMISMASok1
5SlideVINTAGEok
6 Slide DE BES TOP Ciclisti
7 Slide RECITAL
11SlidePENULTIMIok
12SlideHOSEMPREFATTOok
15SlideSETTEMBREok
14SlideOETZIok
15SlideTUTANPAPUok
7SlideFRATELLIok
10SlideSIFAPRESTOok
8SlideLOZERok
9SlideMIRABILIAok
16SlideINCOSCIENZAok2
19 Slide SPARTITI&MANETTE
previous arrow
next arrow

Oderzo (TV) – Mer 20 Luglio 2022

Quando:
07/20/2022@21:00
2022-07-20T21:00:00+02:00
2022-07-20T21:15:00+02:00
Dove:
Piazza Grande
Contatto:
Cogartigianato Oderzo

I PAPU  in  Ho sempre fatto così
atto unico con personaggi multipli in tema di salute e sicurezza sul lavoro

ODERZO (TV)
Piazza Grande

20 Luglio – Ore 21.00

In collaborazione con la Confartigianato Oderzo-Motta

Informazioni
info@confartigianatoservizi.it    –   0422 2071

di e con    Andrea Appi e Ramiro Besa

Suoni e luci  Alberto Biasutti

 

Il lavoro e la sua tutela; non sindacale nè giuslavorista ma fisica, fisiologica, sanitaria.
Il mondo del lavoro, dello sviluppo tecnologico, dei tempi e metodi, della ricerca e sviluppo di prodotti e materiali, messo a confronto con le idiosincrasie e le contraddizioni del diritto alla salute e alla incolumità fisica dei dipendenti.
Questi temi, disciplinati del Decreto Legislativo numero 81 del 9 aprile 2008, fanno da sfondo ad uno spettacolo che, senza reticenze né prese di posizioni aprioristiche, cerca di scandagliare i complessi rapporti tra il Lavoro come meccanismo di produzione di beni e le esistenze dei Lavoratori in questo frenetico e critico mondo occidentale nel terzo millennio.
Su tutto e su tutti l’occhio del Grande Fratello del Lavoro, che non prende più il nome di Padrone bensì di DDL, Datore Di Lavoro, più politically correct ma forse non meno inquietante, che controlla dipendenti, Responsabili della Sicurezza, RSPP e ASPP, nuovi Super Eroi emersi dal magma legislativo tutto italiano.
Come tutta italiana rimane la bassa considerazione nei confronti delle Leggi e delle Norme, il cui scopo andrebbe ben oltre la semplice tutela fisica, nel tentativo piuttosto di difendere la vulnerabilità e le fragilità di esseri umani al servizio di meccanismi che tendono a ottimizzarne le “prestazioni”.
Un viaggio nelle emozioni che non sfoglia vademecum legislativi ma che vuole semplicemente ricordare che il lavoro è, nei modi e nella forma, un do ut des non tra fornitori e prestatori d’opera bensì tra persone, con talenti e ambizioni diverse ma, comunque e sempre, con la stessa dignità.

 

COME RAGGIUNGERCI