Slider

Cordenons (PN) – Mer 2 Dicembre 2020

Cordenons (PN) – Mer 2 Dicembre 2020

Quando:
12/02/2020@20:45
2020-12-02T20:45:00+01:00
2020-12-02T21:00:00+01:00
Dove:
Centro Culturale Aldo Moro
Contatto:
Centro Culturale
0434 932725

 

I PAPU “In Prima Persona”

 

TEATRO DAL VIVO A DOMICILIO


LO SPETTACOLO VERRA’ TRASMESSO

IN DIRETTA STREAMING

SUL NOSTRO SITO WWW.IPAPU.IT

 

informazioni:  info@ipapu.it

Centro culturale A. Moro 0434 932725

 

 

Organizzazione Comune di Cordenons

Uno spettacolo unico nel suo genere, che affronta uno degli argomenti più attuali e drammatici di questo periodo: la violenza sulle donne.

L’appuntamento è a Cordenons (PN) il 2 dicembre, reso possibile grazie all’impegno dell’amministrazione comunale che intende realizzarlo nonostante il difficile momento pandemico, perché la violenza sulle donne non si ferma mai, neppure di fronte al coronavirus. Sarà pertanto uno spettacolo trasmesso in diretta streaming direttamente dall’auditorium del Centro culturale “Aldo Moro”.

“In prima persona” è il titolo dell’evento che sarà condo(o dal duo comico dei Papu (Andrea Appi e Ramiro Besa), con l’intervento dell’attrice Alessandra Cusinato. Il filo conduttore è la presentazione di brani letterari di scrittori (uomini) che si sono calati “in prima persona” nell’universo femminile. Le opere tratteranno di personaggi femminili di età, epoche ed estrazioni sociali diverse. L’unica cosa che avranno in comune sarà l’essere state create da un uomo che si è sforzato di “essere donna” per far pensare e agire il suo personaggio in maniera realistica.

Gli autori e i personaggi scelti sono: Raimond Queneau con Zazie, Arthur Schnitzler con la Signorina Else, William Shakespeare con Dedesmona. I passaggi saranno caratterizzati da brani tratti dall’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters e un estratto da una poesia dell’unica autrice femminile, Mariangela Gualtieri.

Le letture saranno accompagnate dal vivo dal musicista Denis Biason e i personaggi saranno sottolineati dai disegni dell’artista cordenonese Andrea Venerus.
Il titolo dello spettacolo è anche il nome dell’associazione che ha ideato e propone il progetto: un’associazione di uomini che è impegnata a livello culturale e sociale nel contrasto al fenomeno della violenza di genere. “Siamo convinti che un’azione importante debba essere svolta dagli stessi uomini – afferma il presidente Giuseppe Intelisano -. A nostro avviso, oltre alla violenza esplicita, che va naturalmente condannata e combattuta, vanno stigmatizzati anche quei comportamenti che da un punto di vista “maschile” vengono considerati innocui o legittimi e che in realtà creano alla donna sofferenza, paura e difficoltà, e che le impediscono una vita pienamente libera. Di questo gli uomini devono sentirsi responsabili. Occorre quindi che si impegnino “in prima persona” per questa battaglia”.